La preghiera del "Salve Regina" è definita una delle 4 antifone mariane o maggiori che si recitano alla fine delle ore canoniche in onore della Vergine.

Per molte persone rappresenta una delle preghiere cristiane cattoliche a cui sono più legate e che preferiscono recitare in aggiunta delle preghiere del mattino. Le altre antifone mariane sono il Regina Caeli, l'Ave Regina Caelorum e l'Alma Redemptoris Mater

Salve Regina

Salve, Regina, Madre di misericordia;
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A Te ricorriamo, noi esuli figli di Eva;
a Te sospiriamo, gementi e piangenti
in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi
tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del Tuo seno.
O clemente, o pia,v o dolce Vergine Maria!

Salve Regina in latino

Salve, Regina, Mater misericordiae,
vita, dulcedo, et spes nostra, salve.
Ad te clamamus, exsules filii Hevae,
ad te suspiramus, gementes et flentes
in hac lacrimarum valle.
Eia ergo, advocata nostra, illos tuos
misericordes oculos ad nos converte.
Et Jesum, benedictum fructum ventris tui,
nobis, post hoc exsilium, ostende.
O clemens, O pia, O dulcis Virgo Maria.


Le persone hanno chiesto anche:

Come si recita il Salve Regina?

Esistono diverse versioni del Salve Regina, in latino e in molte delle lingue del mondo. In Italia, la versione più utilizzata nel Catechismo della Chiesa Cattolica è quella presente in questa pagina.

Potresti anche recitare le preghiere: