"Non si turbi dunque il tuo cuore, e non abbia timore" (Gv 14,27). Credi in me e abbi fiducia nella mia misericordia.

AmoGesu2

Adorazione Eucaristica

santissimo sacramento

Sostieni Amo Gesù    

VISITA IX - Gesù sta nel Sacramento con le mani piene di grazie cercando a chi dispensarle.

Ascolta 

S. Giovanni dice che vide il Signore tener cinta al petto una fascia d'oro che sostenea le sue mammelle: Vidi... cinto al petto con una fascia d'oro (Ap 1, 13). Così sta Gesù nel Sacramento dell'altare colle mammelle tutte piene di latte, cioè di grazie che vuole farci per sua misericordia; e come una madre tenendo il petto pieno va trovando bambini che succino e la sgravino dal peso, così egli dice a noi: portati al suo petto (Is 62, 12).

Il V.P. Alvarez vide Gesù che stava nel Sacramento colle mani piene di grazie cercando a chi dispensarle. S. Caterina da Siena quando si accostava al SS. Sacramento, si narra che si accostava appunto con quell'avidità amorosa, come si accosta un bambino al petto della madre.

O dilettissimo Unigenito dell'Eterno Padre, conosco che voi siete l'oggetto più degno d'essere amato. Io desidero amarvi quanto voi meritate; almeno quanto mai un'anima può desiderare d'amarvi. Ben intendo ch'io traditore e tanto ribelle del vostro amore non merito d'amarvi, non merito di stare a voi vicino, come vi sto in questa chiesa; ma sento che voi pure cercate il mio amore; vi sento dirmi: Figlio, offrimi il tuo cuore (Prv23,19); Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore (Dt 6,5). Intendo che per questo mi avete conservato in vita e non mi avete mandato all'inferno, acciocch'io mi convertissi tutto ad amarvi. Giacché dunque voi volete essere amato ancora da me, sì eccomi, Dio mio, a voi mi rendo, a voi mi dono: io vi amo, o Dio tutta bontà, tutto amore. Io vi eleggo per unico re e signore del mio povero cuore; voi lo volete, io ve lo voglio dare: è freddo, è schifoso: ma se voi l'accettate, voi lo muterete. Mutatemi, Signor mio, mutatemi; non mi fido di vivere come per lo passato, così ingrato e così poco amante verso la vostra bontà infinita che tanto mi ama e merita un infinito amore. Fate ch'io supplisca da ogg'innanzi a tutto l'amore che ho mancato di portarvi per lo passato.

Giac. Dio mio, Dio mio, io vi voglio amare, vi voglio amare, vi voglio amare.

A Maria

Tutta simile al Figlio Gesù è la sua madre Maria, ch'essendo madre di misericordia allora gode quando soccorre e consola i miserabili. È tanto il desiderio di questa madre di fare grazie a tutti, che dice Bernardino da Bustis: È più grande il suo desiderio di beneficarti e di concederti grazie, di quanto tu desideri riceverne..

Giac. Ti saluto, o speranza nostra.

Abbiamo un Avvocato

Figlioli miei, vi scrivo queste cose perché non pecchiate; ma se qualcuno ha peccato, abbiamo un avvocato presso il Padre: Gesù Cristo giusto. Egli è vittima di espiazione per i nostri peccati; non soltanto per i nostri, ma anche per quelli di tutto il mondo. - (1Gv 2,1-2)
 
 

Doveva soffrire molto

Gesù cominciò a spiegare ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei capi dei sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risorgere il terzo giorno. (Mt 16,21)

 

Lock full review http://8betting.co.uk/ 888 Poker