"Non si turbi dunque il tuo cuore, e non abbia timore" (Gv 14,27). Credi in me e abbi fiducia nella mia misericordia.

AmoGesu2

Adorazione Eucaristica

santissimo sacramento

Sostieni Amo Gesù    

VISITA XXIII - Doniamoci e consacriamoci tutti a Gesù Sacramentato.

Ascolta 

Fanno grandi fatiche e si mettono in molti pericoli tanti Cristiani per visitare i luoghi della Terra santa, dove il nostro amantissimo Salvatore è nato, ha patito ed è morto. A noi non bisogna far questo sì lungo viaggio, né imprendere tanti pericoli; ci sta vicino lo stesso Signore che abita nella chiesa, a pochi passi lontano dalle nostre case.

Se stimano gran sorte, dice S. Paolino, i pellegrini in riportare da quei santi luoghi un poco di polvere del presepe o del sepolcro dove fu sepolto Gesù, con quale ardore non dobbiamo noi visitare il SS. Sacramento, dove sta il medesimo Gesù in persona, senza tante fatiche e senza tanti pericoli?

Una persona religiosa a cui Dio diede grande amore al SS. Sacramento scrisse in una sua lettera fra gli altri questi sentimenti: Io vedo, dice, che tutto il mio bene mi viene dal SS. Sacramento. Mi sono dato e consacrato tutto a Gesù sacramentato. Vedo un numero infinito di grazie che non si dà perché non si va a questo divin Sacramento. Vedo il gran desiderio che ha nostro Signore di dispensare le sue grazie nel Sacramento. O santo mistero! O sacra ostia! Che vi è, se non quest'ostia, in cui Dio faccia conoscere più la sua potenza? Perché quest'ostia ha tutto quello che mai Dio ha fatto per noi. Non invidiamo i beati, poiché abbiamo in terra il medesimo Signore con le meraviglie del suo amore. Fate voi che quelli a cui parlate si dedichino tutti al SS. Sacramento. Io parlo così, perché questo Sacramento mi fa uscir di me. Né posso lasciar di parlare del SS. Sacramento che tanto merita d'essere amato. Io non so cosa e quanto farei per Gesù sacramentato. Così termina la lettera.

O serafini, voi che state dolcemente ardendo d'amore intorno al vostro e mio Signore; e pure non già per amor vostro, ma per amor mio questo Re del cielo si è voluto porre in questo Sacramento. Lasciate dunque, o angeli amanti, ardere anche me, e voi accendetemi con il vostro ardore, acciocché insieme con voi arda ancora io. Oh Gesù mio, fatemi conoscere le grandezze dell'amore che portate agli uomini, acciocché a vista di tanto amore cresca sempre più in me il desiderio di amarvi e darvi gusto. Vi amo, Signore amabilissimo, e voglio sempre amarvi, solo per piacere a voi.

Giac. Gesù mio, in voi credo, in voi spero, voi amo, a voi mi dono.

A Maria

Amabilissima Vergine, S. Bonaventura vi nomina: Madre degli orfani; e S. Efrem di più vi chiama Rifugio degli orfani, l'accoglimento degli orfani. Oimè che questi orfani miserabili altri non ssiamo che noi poveri peccatori che abbiamo perduto Dio!

Ecco dunque a voi ricorro, Maria santissima: io ho perduto il padre, ma voi siete la madre mia che me l'avete da far ricuperare. In tanta mia disgrazia voi chiamo in aiuto, voi soccorretemi. Resterò io sconsolato? No: mi dice di voi Innocenzo III: Chi ti ha invocato e'non è stato esaudito? Chi ha fatto ricorso a te e si è perduto? ? E chi mai vi ha pregato e voi non l'avete inteso ed aiutato? Chi mai si è perduto chè a voi ha ricorso? Solo si perde chi a voi non ricorre. Dunque, Regina mia, se mi volete salvo, fate che io v'invochi sempre e confidi in voi.

Giac. Maria mia, Madre mia, datemi confidenza in voi.

Abbiamo un Avvocato

Figlioli miei, vi scrivo queste cose perché non pecchiate; ma se qualcuno ha peccato, abbiamo un avvocato presso il Padre: Gesù Cristo giusto. Egli è vittima di espiazione per i nostri peccati; non soltanto per i nostri, ma anche per quelli di tutto il mondo. - (1Gv 2,1-2)
 
 

Doveva soffrire molto

Gesù cominciò a spiegare ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei capi dei sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risorgere il terzo giorno. (Mt 16,21)

 

Lock full review http://8betting.co.uk/ 888 Poker