"Non si turbi dunque il tuo cuore, e non abbia timore" (Gv 14,27). Credi in me e abbi fiducia nella mia misericordia.

AmoGesu2

Adorazione Eucaristica

santissimo sacramento

.................................. 

VISITA XXVI - Gesù Sacramentato, Signore, se vuoi, tu puoi sanarmi.

Ascolta 

Gridate giulivi ed esultate, abitanti di Sion, perché grande in mezzo a voi è il Santo d'Israele (Is 12, 6).

Oh Dio, e quale gaudio dovremmo noi concepire, quali speranze e quali affetti, in sapere che in mezzo alle nostre patrie, nelle nostre chiese, vicino alle nostre case abita e vive nel SS. Sacramento dell'altare il Santo dei Santi, il vero Dio!

Quello che con la sua presenza fa beati i Santi nel paradiso! Quello che è lo stesso amore! Non ama soltanto, egli stesso è amore, dice S. Bernardo.

Questo Sacramento non solo è Sacramento d'amore, ma è lo stesso amore, lo stesso Dio, che per l'amore immenso che porta alle sue creature si chiama ed è lo stesso amore: Dio è amore (1 Gv 4,16) 

Ma io vi sento lamentare, o Gesù mio sacramentato: Ero forestiero e non mi avete ospitato (Mt 25,43) Voi siete venuto ad essere nostro ospite in terra per nostro bene, e noi non vi abbiamo accolto. Avete ragione, Signore, avete ragione; ed io sono uno di quest'ingrati che vi ho lasciato solo, senza venire neppure a visitarvi. Castigatemi come volete, ma non con il castigo che io meriterei, di essere privato della vostra presenza; no, che io voglio emendare la mia rozzezza e le scortesie che vi ho usate. Voglio da oggi in avanti non solo visitarvi spesso, ma trattenermi quanto posso con voi.

O pietosissimo Salvatore, fate che io vi sia fedele ed infiammi con il mio esempio anche gli altri a tenervi compagnia nel SS. Sacramento. Io sento l'Eterno Padre che dice: Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto (Mt 17,5). Dunque un Dio trova in voi tutte le sue compiacenze, e non ve le troverò io, verme miserabile, a starmene con Voi in questa valle di lacrime?

O fuoco consumatore, distruggete in me tutti gli affetti alle cose create, perché queste sole possono rendermi infedele ed allontanarmi da voi. Voi potete se volete: Signore, se vuoi, tu puoi sanarmi (Mt 8,2). Avete fatto tanto per me, fate quest'altro e scacciate dal mio cuore tutti gli amori che non tendono a voi. Ecco, io a voi mi dono tutto: dedico oggi tutta la vita che mi resta all'amore del SS. Sacramento. Voi, Gesù mio sacramentato, avete da essere il mio conforto, il mio compenso, il mio amore in vita e nel tempo della mia morte, allorché verrete ad essermi viatico e condottiere al vostro regno beato. Amen, amen. Così spero, così sia.

Giac. Quando, Gesù mio, vedrò la tua bella faccia?

A Maria

In voi, o santissima nostra madre, troviamo rimedio in tutti i nostri mali: in voi troviamo il ristoro della nostra debolezza, mentre vi chiama S. Germano, Forza della nostra debolezza. In voi troviamo la porta per uscire dalla schiavitù del peccato, mentre vi chiama S. Bonaventura Porta della libertà.

In voi troviamo la nostra sicura pace: Sicura pace degli uomini. vi nomina lo stesso. In voi troviamo il sollievo della nostra misera vita: Conforto nel nostro cammino, come vi dice S. Lorenzo Giustiniano.

In voi troviamo insomma la grazia divina e Dio medesimo, mentre S. Bonaventura vi chiama: Trono della grazia divina; e Proclo: Ponte per mezzo del quale Dio discende tra gli uomini: un ponte felice per cui Dio, fatto lontano per le nostre colpe, passa poi ad abitare con la sua grazia nelle anime nostre.

Giac. O Maria, voi siete la fortezza mia, la liberazione, la pace e la salute mia.

Abbiamo un Avvocato

Figlioli miei, vi scrivo queste cose perché non pecchiate; ma se qualcuno ha peccato, abbiamo un avvocato presso il Padre: Gesù Cristo giusto. Egli è vittima di espiazione per i nostri peccati; non soltanto per i nostri, ma anche per quelli di tutto il mondo. - (1Gv 2,1-2)
 
 

Doveva soffrire molto

Gesù cominciò a spiegare ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei capi dei sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risorgere il terzo giorno. (Mt 16,21)

 

Lock full review http://8betting.co.uk/ 888 Poker